BASSO PROFILO

L’APS Basso Profilo si prefigge di diffondere le pratiche di cittadinanza attiva, promuovere, tutelare e valorizzare il patrimonio locale, impegnarsi con azioni concrete per favorire l’inclusione sociale e lo sviluppo sostenibile del territorio. Con il progetto di riuso degli ex magazzini fluviali ferraresi l’APS Basso Profilo ha vinto l’edizione 2012 del bando Incredibol! - l'INnovazione CREativa DI BOLogna, ed è stata premiata a Roma nel 2013 nell’ambito della 2a BIENNALE DELLO SPAZIO PUBBLICO. Dal 2008 l’associazione -avvalendosi di un team multidisciplinare di professionisti- si occupa di rigenerazione urbana, innovazione sociale e economia circolare attraverso corsi formativi, attività di ricerca, workshop e seminari, concorsi, produzione di mostre e spettacoli, progettazione e realizzazione di elementi di design (urbano, dei giardini, d’interni).

Tra le progettualità segnaliamo:

- 'RI-GENERAZIONE URBANA’, un ricco programma di attività che -grazie al cofinanziamento della Regione Emilia-Romagna (L.R. 14/08)- dal 2010 al 2015 ha reso i giovani e gli adolescenti protagonisti diretti del ripensamento e della trasformazione degli spazi pubblici della città, con cene di quartiere, laboratori di co-progettazione, attività didattica e eventi;

- ‘CANTIERE VERDE: un quartiere di nome Giardino’, un progetto che ha coinvolto -dal 2011 al 2014- abitanti, associazioni, uffici della PA, Università e fruitori dell’omonimo quartiere ferrarese in attività laboratoriali, percorsi di urbanistica partecipata e workshop internazionali;

banCO, un incubatore di nuove professionalità, sviluppato a partire dal 2014 nell’ambito del progetto europeo LIFE+ LOWaste e che oggi a Wunderkammer integra 8 postazioni di co-working con attività di orientamento e tutoring a supporto dei giovani che vogliono fare impresa;

- ‘SMART DOCK. Tattiche di riuso intelligente della darsena di Ferrara’, progetto vincitore della 2a edizione del bando ‘Giovani per il Territorio' promosso dall' Istituto Beni Culturali Emilia-Romagna. Con Smart Dock dal 2015 l'associazione e una nutrita rete di partner hanno avviato un processo -ancora in corso- di riappropriazione del lungo fiume ferrarese come bene comune;

-‘PIAZZE D’ORTI. Percorsi di agricivismo’ Dal 2017, grazie al contributo regionale (L.R. 14/08) del Rotary Club Ferrara Est, del consorzio Wunderkammer e dell’ANCI, Basso Profilo sta mettendo in campo nel capoluogo estense dei percorsi per condividere pratiche agricole e civiche (agricivismo) con l'obiettivo di fondare un nuovo senso di appartenenza e, quindi, di responsabilità verso lo spazio urbano e stimolare la partecipazione attiva delle parti più deboli della società alla trasformazione della città.

Molte le attività che hanno coinvolto attivamente le scuole primarie e secondarie del territorio estense: il percorso ‘Giardino Segreto’, sviluppato nel 2015/16 con alunni e docenti delle elementari dell’ICST Govoni; ‘Fiume in classe’, un’ azione realizzata nel 2016/17 con l’ICST Alda Costa e il Liceo A.Roiti nell’ambito di ‘SMART DOCK’, e percorsi di agricivismo tra i quali segnaliamo ‘Giardino in classe’, realizzato con ragazzi e docenti dell’ICST Alda Costa e I.I.S. Luigi Einaudi e  ’Erba volant’, con il coinvolgimento dell’ I.I.S. Aleotti-Dosso’.

Scopri gli altri partner


Questo sito è stato realizzato nell'ambito del progetto
Ferrara Contemporanea del Comune di Ferrara